Vini

  • Il Falcone, un vino imperiale

    I Latini chiamavano murex (roccia aguzza) l'altopiano carsico che costituisce la spina dorsale della Puglia centrale e che si estende dalla valle del fiume Ofanto, a Nord, fino al bassopiano messapico-salentino a Sud. Discende da questo termine l'attuale Murgia, territorio talmente eterogeneo per…
  • Pinot Bianco Dellago, baciato dal sole

    Quanto fosse progredita la viticoltura nell'antica Retia, ossia fra Trentino e Alto Adige, sorprese anche i romani. I quali, giungendo qui nel 15 a.C., appresero che il vino dei retico risultava particolarmente buono perché riposava e si affinava in botti e non, come facevano loro, in anfore e…
  • Lagrein, il miglior vino bolzanino

    In Alto Adige, fino a qualche decina di anni fa chi voleva bere un vino rosato, piacevole e beverino, bastava che chiedesse un Lagrein, meglio se specificatamente Kretzer per distinguerlo dal Lagrein Dunkel, o scuro, con cui ci si riferiva all'omonimo rosso. Oggi le cose sono radicalmente cambiate…
  • Moscato Saracena, il vino del Papa

    Dalle aspre montagne della Sila un dolce prodotto che deliziava anche un papa. È il Moscato Passito di Saracena, un capolavoro enologico delle terre calabresi. Si produce a Saracena, un piccolo comune che si trova nella parte settentrionale della provincia di Cosenza. È uno storico borgo…
  • Montefalco Sagrantino, trionfo di gusto

    Trenta ettari di vigneto tra Montefalco e Bevagna, un acquerello del quale la famiglia Lunelli, da tre generazioni alla guida delle Cantine Ferrari, s’è innamorata decidendo di avventurarsi nell’Umbria più fascinosa e densa di storia, per proporre la propria interpretazione di quello straordinario…

Altri articoli di P.D.V. Club