I Vignaioli di San Giovanni alla Festa per la terra

Vigneti-Colli-Piacentini580

Dal 21 al 23 giugno 2014 oltre 50 vignaioli provenienti da tutt'Italia con incursioni dalla Slovenia e dalla Catalunya saranno protagonisti di una grande Festa Per La Terra nella suggestiva settecentesca Cascina La Secca di Monticelli D'ongina (PC).

Una festa che proporrà per tre giorni, insieme ai banchi d'assagio dei produttori presenti, un ricco programma di seminari (da quello sulla finanza etica come investimento condiviso a quello su acqua e alimentazione).

Ma anche degustazioni tematiche (lunghe macerazioni e uso delle anfore; sur lie bollicine naturali; dal Collio all'Etna; Catalunya libre y natural), proiezioni di film ("T'amo pio bove" di Tiziano Sossi), concerti ("Il profumo degli accordi" eseguito dagli Open Trios con Giovanni Bietti ).

Da segnalare sabato 21 giugno la realizzazione di un anfora in diretta a cura di Leonardo Parisi, Mastro anforaio di Impruneta (FI).

Non mancheranno anche degli artigiani alimentari con le loro produzioni e per gli amanti del buon cibo, due esempi di cucina tipica del territorio, la tradizione piacentina e quella romana, curata da interpreti sinceri quali La Taverna Piasinteina di Chero di Carpeneto (Piacenza) e Flavio al Velavevodetto di Roma.

"I Vignaioli di San Giovanni" sarà una vera e propria tavola rotonda di culture e colture, un'occasione di incontro e confronto orientata verso la costituzione di un futuro comune, nel rispetto della natura, del lavoro e dell'uomo.

Tutto nasce da una presa di coscienza, dalla volontà di autodeterminazione, da parte di una comunità di "piccoli, grandi produttori" che hanno fatto dell'agricoltura naturale e del rispetto della terra il loro vessillo, e di un gruppo di giovani professionisti, appassionati del settore.

Alla base un' ideologia del lavoro condivisa, che mira a difendere un territorio e la sua libertà di espressione, che pretende un lavoro in cantina che dia priorità all' uva, che si basi sull'uso di tecniche poco invasive e sul lavoro dei soli lieviti indigeni, senza o con bassissime dosi di anidride solforosa.

Lo scopo di queste giornate è quello di creare l'occasione di un incontro e confronto in un luogo speciale, bucolico e allo stesso tempo di riflessione e approfondimento comune, come in un interminabile "banchetto" di tre giorni.

Saranno presenti i produttori, quelli che hanno la terra sotto le unghie e tra i calli delle mani, i professionisti di settore, gli appassionati e i fruitori: tutti quelli che non possono smettere di osservare questa terra dalla moltitudine di colori, assaggiando i frutti di un duro lavoro.

vignaiolidisangiovanni.it/il-programma

Share
comments

Eventi