A Petroia si accende la stella cometa

petroia stella cometa580

Fuori dalle folle natalizie, il 7 dicembre 2015 si accende la stella cometa tra le mura medievali dell'Hotel Castello di Petroia (PG), dove il Ponte dell'Immacolata è a base di piatti gourmet e lezioni di cioccolato. 

L'aria punge e si respira un'atmosfera trepidante. Ogni casa e ogni città, con lo scattare dell'8 dicembre, si riempiono di luci colorate e di scenografie spettacolari che annunciano che il Natale è vicinissimo. Folle di persone si riversano nelle strade alla ricerca di curiosità, sotto cascate scintillanti.

Ma fuori dal caos natalizio ci sono posti speciali, dove la magia dell'Avvento si fa autentica e riservata. Come nel millenario Castello di Petroia (PG), che custodito nel verde sulla strada tra Perugia e Gubbio, festeggia il ponte dell'Immacolata con giochi di luce e momenti esclusivi, ideali per chi cerca un luogo lontano dalla frenesia ma immerso in un ambiente da re.

Nell'originale maniero medievale in pietra dove nacque Federico da Montefeltro e dove 13 stanze e suite lasciano rivivere un raffinato mondo antico, la sera del 7 dicembre 2015 viene servita una tipica cena natalizia, ma gourmet, nell'elegante Sala degli Accomandugi dalle luci soffuse, per poi assistere come da tradizione, nella piazza di bianco sassolino di questo imponente castello che ha le forme di un borgo medievale, all'accensione delle luci natalizie e della grande stella cometa, sorseggiando vin brulé e assaporando dolcetti di Natale.

Prima della serata al Castello di Petroia, alle 18.00, chi vuole può raggiungere Gubbio dove si illumina il più grande albero di Natale del mondo, inserito dal 1991 nel guinness dei primati.

L'albero gigante (fino al 10 gennaio 2016) è disegnato sulla montagna, il monte Ingino, che sovrasta la città medievale, creando con oltre 300 sorgenti luminose una suggestione unica. Si può anche adottare una luce e dedicarla ad una persona cara.

Share
comments

Eventi