"Salumi da re" dai fratelli Spigaroli

Logo Salumi da Re580

Che del maiale non si butti via niente è cosa nota e sostenuta da una secolare tradizione che, specie in Italia, ha contribuito a creare una vera e propria cultura fondata sulla lavorazione del suino e sul culto dei prodotti che da essa si ottengono.

Il risultato, oggi, è un'industria della creatività gastronomica che Gambero Rosso, in collaborazione con l'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR), intende celebrare da sabato 18 a lunedì 20 aprile 2015, con la seconda edizione di "Salumi da Re".

Nel corso di una tre giorni che – alla vigilia dell'Expo e in concomitanza con "Cento Mani di questa terra", evento promosso dall'Associazione Emilia Romagna Chef To Chef - porterà in uno dei luoghi sacri del gusto made in Italy aziende norcine di tutta la Penisola, Luciano e Massimo Spigaroli faranno gli onori di casa.

Apriranno le porte di questo laboratorio dell'arte della lavorazione del maiale alle eccellenze della salumeria nazionale – che avranno l'occasione di fare il punto sulle tecniche di produzione e la rete di vendita – ma anche a semplici appassionati, che potranno avventurarsi nella "Via dei Salumi", percorso a tema tra gli stand dei produttori, associazioni ed enti del settore e aziende legate al mondo della norcineria.

Il programma di sabato 18 si apre alle 11.00, con l'Inaugurazione ufficiale del Museo del Culatello e del Masalen, e prosegue con incontri-degustazione dedicati a Ciccioli, polenta e Lambrusco alla Corte del Castello, I Grandi Prosciutti italiani a confronto – L'abbinamento con vino e birra e Concorso "Il Panino d'autore" al Gran Palco del Maiale, per concludersi con la Festa in Piazza a Polesine Parmense.

Domenica 19, gli stand aprono i battenti di buon ora, in una giornata di incontri dedicati a "I Lardi d'Italia", "Salumi e Conservanti", "Le grandi famiglie di salumi tradizionali italiani", "Birra e Salumi". Nel mezzo, il pranzo, con pizze e focacce ripiene di salumi cotte nell'antico forno a legna della Corte Pallavicina, la merenda a base di piedini di maiale e fagioli, il Concorso "Il domani gastronomico" e la Cena di gala con espositori e sponsor al ristorante Al Cavallino Bianco. 

Infine, lunedì 20 aprile, la Giornata interamente dedicata a "centomani, di questa terra", con la grande festa organizzata dall'associazione CheftoChef emiliaromagnacuochi, chiude la manifestazione. 

Nel corso della tre giorni, iniziative ed eventi collaterali, tra i quali: Pig street food (street food a base di maiale), Mercatino gourmet con stand di norcini, aziende di prodotti e accessori legati alla norcineria
(sale, spezie, coltelli, affettatrici ecc.).

Ma anche Recinto con i suini bianchi e neri, Degustazione di vini da salumi, birre da salumi e salumi delle aziende presenti all'evento, Pranzi e cene nel ristorante stellato Antica corte Pallavicina e nel ristorante
 del Buon Ricordo Al Cavallino Bianco.

Share
comments

Eventi