Al via la seconda edizione de “Il CuNeo Gotico”

Pollenzo Borgo580

Dopo una pausa di alcuni mesi riprendono le attività culturali e divulgative de "Il cuNeo Gotico", progetto triennale dedicato al tema del neogotico nelle arti, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e con la direzione artistica da Enzo Biffi Gentili, direttore del Seminario Superiore di Arti Applicate/MIAAO di Torino.

L'edizione 2015 si concentrerà su quattro proposte musicali estive e, in autunno, su un convegno che, per la prima volta, affronterà il tema della letteratura neogotica in Italia.

Gli appuntamenti sono un'ottima occasione per conoscere o riscoprire il patrimonio storico-artistico della "Provincia Granda", per entrare in quel "Cuneo gotico" che sottolinea lo stretto legame fra il territorio e la corrente artistica neogotica che proprio nel cuneese ha raggiunto alcune delle sue massime espressioni, soprattutto in architettura.

Ecco infatti che teatro dei concerti estivi saranno i quattro beni faro del Neogotico cuneese: la Margaria del Castello di Racconigi, capolavoro di Pelagio Palagi; la Tenuta Reale del Borgo di Pollenzo, oggi sede dell'Università degli Studi di Scienze gastronomiche.

Ma anche il Castello del Roccolo a Busca, appartenuto alla famiglia d'Azeglio; le opere dell'architetto Giovanni Battista Schellino a Dogliani.

Il festival musicale, le cui date sono ancora in fase di definizione, non proporrà solo performance di artisti appartenenti al genere "gothic" in senso stretto, ma lascerà spazio a esibizioni sonore e vocali di una particolare e attuale sensibilità "oscura", oppure interpretazioni innovative basate sulla tradizione medievale.

Alla proposta musicale farà da contorno un'offerta culturale, aggregata e coerente, per i weekend dei prossimi mesi, in grado di svolgere un forte richiamo turistico sul territorio.

Racconigi La Margaria580

Parallelamente al festival musicale, si sta lavorando anche alla preparazione del "Neogotico tricolore", un convegno che si terrà a novembre al Castello Rosso di Castigliole Saluzzo per dibattere sul neogotico nella letteratura italiana.

E' il primo tentativo di tracciare un percorso diacronico di questo stile nella cultura letteraria italiana e vedrà l'intervento di numerosi accademici e studiosi, impegnati nella materia.

E' in corso di produzione, a cura di Enzo Biffi Gentili, anche il volume Neogotico tricolore, che affiancherà Le camere oscure, edito nel 2014. Il libro, che verrà presentato al Convegno, sarà arricchito da un apparato iconografico di illustrazioni italiane neogotiche.

Una sezione sarà dedicata a Edgar Allan Poe, con tavole di artisti italiani presenti in diverse traduzioni delle sue opere dall'800 a oggi; mentre un'altra sezione sarà riservata a Dante Alighieri, a partire da una prima documentazione del lavoro "dantesco", ancora quasi completamente inedito, di un maestro delle arti del disegno -e "modello" per le nuove generazioni- come Pablo Echaurren.

Sempre per celebrare il 750° anniversario della nascita del 'sommo poeta', si è anche pensato di evidenziare il rapporto che lo lega con un'estetica horror o addirittura splatter, iniziando una selezione di giovani grafici e illustratori, che si siano provati o vogliano cimentarsi nell'illustrare alcuni canti o figure dell'Inferno.

La ricerca e la scelta di questi artefatti giovanili, condotta privilegiando una perturbante nuova creatività femminile, è attualmente in corso a cura di Enzo Biffi Gentili, e sarà rappresentata "per campioni" nel volume.

www.ilcuneogotico.fondazionecrc.it 
https://www.facebook.com/cuneogotico 

Share
comments

Saperne di più