Cavalli Autunno-Inverno 2014-15

cavalli400Esplorando le idee di libertà, spirito di avventura e amore, la collezione autunno/inverno 2014-15 rispecchia i valori fondamentali dell'uomo Roberto Cavalli.

Le radici artigianali e artistiche della maison conquistano un ruolo di primo piano nella riscoperta dell'innata passione dello stilista per l'avventura, creando un legame istintivo tra la mentalità del moderno uomo Cavalli ed il suo stile contemporaneo.

E' uno studio del contrasto tra romanticismo e durezza, che ridisegna non solo la filosofia originale del guardaroba maschile di Roberto Cavalli ma anche i canoni classici dell'estetica. La passerella stessa raffigura la visione dell'atelier di un giovane stilista, creando uno spazio dove i sogni, l'immaginazione e la creatività sono liberi di fiorire in un paesaggio metafisico. In

questo luogo il fotografo Ruvan ritrae i modelli mentre camminano, creando una sorta di 'performance art' interattiva all'interno della sfilata.L'ambientazione scenografica della collezione è rappresentata nel film Categories of Being, diretto dal regista di Los Angeles Nicolas Randall, in esclusiva per Roberto Cavalli.

Il film ripercorre l'evolversi della visione e della percezione del mondo attraverso gli occhi dell'uomo Roberto Cavalli. Mentre nelle prime fasi egli appare in armonia con la natura in tutte le sue forme, in un secondo momento mette in discussione i limiti fisici del pianeta e sfida la natura danneggiandola con elementi estranei fino a quando non riesce a visualizzare il suo mondo metafisico con nuovi occhi e con un nuovo obiettivo.

Unendo tutti gli elementi di questo viaggio straordinario, la collezione presenta un gioco di contrasti tra tranquillità ed invadenza, naturale e innaturale.Ispirandosi a questa visione, i materiali sono stati sottoposti a diversi processi di lavorazione, per esempio in un cappotto in jacquard dove la classica fantasia maschile con disegno 'herringbone' si trasforma gradualmente in motivo zebrato.

cavalli350Variazioni in pelle trapuntata incontrano il medesimo motivo zebra su blouson, giacche, pantaloni e borse. La superficie dei capi in pelle è trasformata con applicazione di borchie inglobate, che creano l'effetto dei pellami di animali tropicali; fiori e foglie stilizzate, dipinte a mano in oro, decorano il chiodo in vitello. Il cavallino laminato in oro, con stampa laser leopardata, contraddistingue i jeans e blazers.

In alcune giacche il velluto si trasforma in gabardine nella parte posteriore. I cappotti militari stile napoleonico evocano caos e le stampe animalier scorrono libere in tutta la collezione.

L'uomo Roberto Cavalli è un gentiluomo sognatore dallo spirito libero, nomade a suo modo e creativo nello stile, ma sempre vestito in modo impeccabile. Una raffinata e precisa sartorialità attribuisce un'anima costruita e strutturata alla collezione, che vanta una silhouette slanciata sostanzialmente forte ed elegante, rimanendo contemporanea.

Sfumature 'streetwear' sono evidenti tramite l'utilizzo di 'gang codes' e visibili negli accessori quali copricapi, polsini, cavigliere in pelliccia intarsiata e in collane composte da catene decostruite che richiamano le bandane, mentre riferimenti rock 'n' roll contraddistinguono le scarpe fondendo le 'creepers' con calzature formali o monks e stivali Chelsea.

Un ibrido tra arte contemporanea e valori fondamentali è visibile chiaramente nell'artigianalità e nell'uso delle stampe. Questa collezione racchiude un'anima romantica nelle fotografie di panorami scattate personalmente da Roberto Cavalli ed un'ampia selezione di stampe storiche della Maison, che sono state reinterpretate ed hanno subito una lavorazione innovativa e ribelle mischiandosi ad influenze più dure e primitive ed esprimendo anarchia e talvolta sregolatezza. Infine colpi di pennello appaiono sulle stampe ponendo il fulcro della collezione sull'arte e sul 'fatto a mano'.

Share
comments

Moda