Rubbia, storia di un Nobel

carlo-rubbia-senatore580

Carlo Rubbia nasce a Gorizia il 31 marzo 1934, figlio di un ingegnere elettronico e di una insegnante di una scuola elementare. Non supera i test di ammissione alla Normale di Pisa, quindi si iscrive alla Facoltà di Ingegneria di Milano; ma il destino vuole che riprenda la via per la Scuola di Pisa dopo pochi mesi, grazie ad un posto rimasto vacante.

Presso la facoltà di Fisica toscana si laurea con una tesi sugli esperimenti compiuti sui raggi cosmici, nel 1957, quindi inizia a collaborare con il suo relatore, il prof. Conversi, realizzando in questo periodo il primo rilevatore di particelle di gas. Nel 1958 è ospite alla Columbia University, dove approfondisce gli studi sugli acceleratori di particelle.

Nel 1960 Carlo Rubbia entra a far parte del CERN, presso il quale si occupa di ricerca e sviluppo del Ciclotrone di Nevis sulle particelle elementari, del decadimento e della cattura nucleare dei mesoni. Promuovendo vari esperimenti, nel 1976, modifica un acceleratore SPS, allo scopo di far collidere le particelle protone-antiprotone aumentando l'energia prodotta.

Crea così il collisionatore col quale nel 1983 scopre le particelle che sono responsabili dell'interazione debole, portando alla luce questa innovazione grazie anche al suo team di 100 scienziati, chiamato la UA1 Collaboration.

carlo-rubbia580

Nel 1984 riceve il Nobel insieme al suo collega Simon Van der Meer, mentre sta già progettando il LEP, un immenso collisionatore a elettroni e positroni. Dal 1971 al 1988 insegna Fisica presso l'Harvard University (dove anche Higgins è Professore di Fisica), quindi dirige il CERN di Ginevra dal 1989 al 1993.

Dal 1994 dirige l'International Center for Theoretical Physics di Trieste; sempre nel capoluogo friulano crea il Laboratorio Luce di Sincrotrone, che utilizza fasci di particelle per esaminare, a livello sub-microscopico, la struttura dei materiali ma anche dei virus e delle proteine.

Nominato Presidente dell'ENEA nel 1999 è stato presidente fino al 2005. Da allora collabora con il CIEMAT (centro di ricerca sull'energia, l'ambiente e la tecnologia), un organismo spagnolo simile all'italiano ENEA, come consigliere speciale per la ricerca in campo energetico, dove sostiene fortemente lo sviluppo del "solare termodinamico", che aveva avviato nel 2001 all'ENEA con il Progetto Archimede.

Nel 2007 viene nominato membro Gruppo dei Consiglieri in materia di Energia e Cambiamenti Climatici, istituito dal Presidente dell'Unione Europea Barroso. Viene nominato Presidente della task-force sulle energie rinnovabili presso il Ministero dell'Ambiente dal secondo governo Prodi.

rubbia quirinale580

Nel 2008 diventa consigliere speciale per l'energia presso la Commissione Economica delle Nazioni Unite per l'America Latina (CEPAL). Ha ricevuto 28 Lauree Honoris Causa tra le quali, in Italia, dagli atenei di Genova, Udine, Camerino, Padova, Trieste e Perugia. 

All'estero dalle Università di Ginevra, Carnegie Mellon University, Università La Plata, Northwestern University, Chicago University, Loyola University, Boston University, Università di Sofia, Università di Mosca, Università del Cile, Università Politecnica di Madrid.

Ma anche l'Università Tecnica di Rio de Janeiro, Università di Oxford, Università Cattolica Pontificia del Perù, Università Nazionale di Sant'Antonio Abad di Cuzco, Università di Bordeaux, St John's University di Roma, Università di Aachen, Università Pontificia di Santiago del Cile.

È socio onorario nazionale dell'Accademia Nazionale dei Lincei, della Pontificia Accademia delle Scienze, della National Academy of Sciences americana, dell'Accademia Russa delle Scienze, della Royal Society e di numerose altre accademie europee e americane. Gli è stato dedicato un asteroide, 8398 Rubbia. Il 30 agosto 2013 viene nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Share
comments

Personaggi

  • Visconti, l'amore…

    Luchino Visconti nasce a Milano nel 1906. Da bambino frequenta il palco…
  • Lollo, la grande…

    Nel 1947 è protagonista (sotto lo pseudonimo di Giana Loris) in uno dei…
  • Sandrelli senza…

    Flòrida e Otello sembrano i nomi inventati di un melodramma italiano,…
  • Alberto Sordi, un…

    Nasce a Roma in via San Cosimato nel cuore di Trastevere, il 15 giugno del…
  • Rita Levi…

    Rita Levi Montalcini nasce il 22 aprile del 1909 a Torino. Entrata alla…
  • Federico Fellini,…

    Federico Fellini è nato a Rimini il 20 gennaio 1920 da famiglia…
  • Senatrice scienziata

    Elena Cattaneo, accademica di fama internazionale, è nata a Paladina (BG)…
  • Rubbia, storia di…

    Carlo Rubbia nasce a Gorizia il 31 marzo 1934, figlio di un ingegnere…
  • Hack, l'amore per…

    Aveva compiuto 91 anni il 12 giugno. Era ricoverata da una settimana…
  • De Gregori, la…

    Il vetro si è perso per strada, ma i Pezzi sono rimasti. "Pezzi di stella,…
  • Bellucci, regina di…

    L'hanno paragonata al premio Oscar italiano Sophia Loren. Monica Bellucci,…
  • Wunderlich, l'arte…

    Se l'arte della musica è non solo la composizione ma anche l'esecuzione, e…
  • Toscanini, l'arte…

    Non passa anno senza che qualche casa discografica pubblichi un cofanetto…
  • L'avvocato interista

    A dieci anni da quell'ultimo compleanno, l'ottantesimo, e dalla sua…
  • Senza emozioni

    Helmut Newton è uno dei più famosi, se non il più famoso fotografo tedesco…
  • Pasolini, mia madre…

    Due novembre 1975, Ostia: all’alba, massacrato dalle ruote di un’auto,…
  • La Mina dai mille…

    Tra i piaceri della vita la musica occupa in assoluto un valore di primo…
  • Sophia Loren:…

    Il piatto più buono del mondo? Deve essere ancora inventato e chissà che…
  • I valori nello sport

    Pedagogista, educatore e presidente della Fondazione Exodus Onlus, don…