CookBook 2019, Montpellier dal 9-2 al 12-5

cookbook 2019 580

Esplorando il rapporto tra arte e cucina, la mostra CookBook, in programma a Montpellier dal 9 febbraio al 12 maggio 2019 al polo museale de La Panacée Moco, propone un inventario dell'arte che diventa cucina e dell'arte che si fa commestibile, in un contesto di convivialità e condivisione.

Un progetto già proposto nel 2013 all'Ecole des Beaux-Arts di Parigi sotto la guida dello stesso team dei curatori Nicolas Bourriaud e Andrea Petrini.

CookBook si dedica alle tendenze emerse negli ultimi cinque anni nell'arte e nella ristorazione con un'attenzione speciale ai microrganismi e ai loro effetti sul corpo (senza glutine, vegano), all' identità culturale e alla globalizzazione.

L'edizione 2019 si concentra su questa convergenza, senza precedenti, di preoccupazioni e pratiche, evidenziando una generazione emergente di creatori, tutti legati da un desiderio di sperimentazione, da un'enfasi sull'ambiente e sull'attivazione di molteplici sensi.

La scelta di una nuova generazione di chef (25) e di artisti (20) è stata guidata dalle contaminazioni degli uni con gli altri: i cuochi faranno così musica dal vivo, o proporranno al pubblico di entrare fisicamente nello spirito dei loro piatti, mentre gli artisti incoraggeranno allo sviluppo del gusto o delle sensazioni olfattive.

Nella squadra dei 25 chef chiamati a raccontarsi a Montpellier per l'Italia ci saranno Antonia Klugmann, Riccardo Camanini e Niko Romito.

Share
comments

Cultura