"Figure 1913 –1942" in mostra a Milano

figur 1913-1942 mostra milano580

La terza mostra del ciclo L'arte in una stanza inaugura mercoledì 21 ottobre 2015 alle 18.00 alla Fondazione Pasquinelli in Corso Magenta 42 a Milano.

I tesori della collezione Antognini hanno già incantatoi Milanesi e con l'arrivo dell'autunno la Fondazione offre al pubblico un nuovo gruppo di capolavori del Novecento per la prima volta esposti assieme.

La mostra, dal titolo , curata da Antonello Negri, aperta dal 22 ottobre al 4 dicembre 2015, raccoglie cinque tele evocative di un sentire artistico diffuso nel corso del Novecento; la volontà di ritrarre rappresentare la figuraallontanandosi dalla realtà e scegliendo linee, forme e colori per il loro valore simbolico e non più comestrumento di riproduzione della realtà.

Mentre in Italiai Futuristi come Boccioni e Sironi aprivano per primi la strada del ritratto "antigrazioso" come arma per combattere la classicità, nel resto d'Europa, esoprattutto a Parigi, Picasso e Modigliani dipingevano ritratti assolutamente antitradizionalisti, e tuttavia esemplari di un modo inedito di guardare alle cose e di rappresentarle.

Le opere in mostracoprono tre decenni di grande cambiamento storico e artistico e sono interpretidi una sensibilità nuova per il ritratto.

Così Mario Sironi con linee e colori futuristi, Carlo Carrà con i soggetti arcaizzanti, Amedeo Modigliani influenzato dalla scultura africana, Massimo Campigli ispirandosi alla pittura parietale romana e Pablo Picasso capace di reinventare le forme umane, dimostrano in questo percorso espositivo che il ritratto è tale anche se non assomiglia al suo modello.

Un'opera appositamente pensata per questa mostra dalla giovane artista Marta Dell'Angelo – che da anni lavora sul tema della figura, del corpo e della sua rappresentazione – farà da contemporaneo contrappunto a questa piccola antologia di classici della modernità.

Gli incontri, tenuti da Antonello Negri, Andrea Kerbaker e Giorgio Zanchetti rispettivamente mercoledì 28 ottobre, mercoledì 11 novembre e mercoledì 18 novembre alle 18.30 presso gli spazi della Fondazione,offriranno al pubblicouna prospettiva ancora più ampia sulle arti traOtto e Novecento.

Infine, durante la settimana, sono stati organizzati alcuni laboratori per le scuole,mentre sabato 24 ottobree nei sabati del mese di novembre sono in programma alcuni laboratori per le famiglie. 

Share
comments

Cultura