• Ciak si sfila: a Pitti uomo è di scena il binomio moda-cinema
    Ciak si sfila: a Pitti uomo è di scena il binomio moda-cinema
  • Davide Pezzuto e le Donne del Vino d’Abruzzo per un Pranzo  da star
    Davide Pezzuto e le Donne del Vino d’Abruzzo per un Pranzo da star
  • Zago Wine Bar con Cucina, tanta qualità
    Zago Wine Bar con Cucina, tanta qualità
  • Terme Preistoriche di Montegrotto, rifugio per corpo e anima
    Terme Preistoriche di Montegrotto, rifugio per corpo e anima

Seguici su...

Piaceri della Vita su FacebookPiaceri della Vita si googleplusPiaceri della Vita su TwitteryoutubePiaceri della Vita su Pinterest

Flash news

Milano e la mala

A Milano, Palazzo Morando. Fino alll'11 febbraio 2018

Rubaldo Merello

Al Palazzo Ducale di Genova. Fino al 4 febbraio 2018. 

Forever never comes

A Grosseto, Museo Archeologico e d'arte della Maremma. Fino al 26 gennaio 2018. 

Il miglior sommelier della Toscana

È Davide D'Alterio, della delegazione di Firenze.

Come conservare il vino: consigli per bere con piacere

vigneto580

Il vino è uno dei piaceri della vita. Ci aggrada durante pranzi conviviali con amici e parenti. Quando si ha un importante avvenimento da festeggiare si compra una pregiata bottiglia di vino.

Le bottiglie di vino, soprattutto quelle di un certo valore, non possono essere conservate alla buona: il vino è una bevanda pregiata, frutto di studi e duro lavoro, e come tale va mantenuta.

Si sa, il luogo ideale per la conservazione del vino è sicuramente la cantina, un luogo che ha le caratteristiche ottimali per mantenere al meglio il vino: la temperatura di circa 14°, la giusta luce e l'umidità intorno al 70% giocano infatti un ruolo importante.

Purtroppo però non tutti possiamo disporre di un locale adatto alla conservazione delle nostre pregiate bottiglie. Vogliamo quindi fornirti 4 consigli che faranno la differenza, permettendoti di gustare il vino al meglio.

vigneti580

Il nemico numero 1: l'ossigeno
Il vino non deve rimanere in contatto per troppo tempo con l'ossigeno. Questo, infatti, provoca l'ossidazione e, di conseguenza, un cattivo sapore. Come ci accorgiamo che i processi ossidativi hanno, purtroppo, fatto il loro corso?

Gli elementi da valutare sono due: il colore e, quasi inutile dirlo, il sapore. Il vino, che sia rosso o bianco, presenta un colore vivace. Quando, a causa dell'ossidazione, si è rovinato, ci accorgiamo subito che il colore non è esattamente quello che ci si aspetta.

Nel caso dei vini rossi ci si può trovare di fronte ad un colorito che tende al marroncino, nel caso dei vini bianchi, il colore tende all'ambrato. In entrambi i casi notiamo poca luminosità.

Ma la prova del nove la si ha all'assaggio. Un vino ossidato ha un sapore che tende all'amaro, l'acidità è praticamente assente ed è privo di quelle note aromatiche che caratterizzano ogni singola bottiglia.

cantina580

Per evitare che il vino si rovini a causa dell'ossigeno è bene che il tappo sigilli in maniera ermetica la bottiglia. Quest'ultimo, essendo in sughero, un materiale naturale, è molto soggetto alle condizioni ambientali.

Una scarsa umidità, l'eccessivo calore o forti vibrazioni potrebbero far perdere la sua efficacia, provocando così l'entrata di aria all'interno della bottiglia. Un trucco per evitare che il tappo si restringa a causa della poca umidità è quello di adagiare la bottiglia in maniera obliqua o addirittura in posizione orizzontale, in modo che il tappo sia sempre mantenuto umido dal vino stesso.

La temperatura costante: fondamentale per non rovinare il vino
La temperatura deve essere costante, in un range che va dai 10 ai 16°. Le variazioni di temperatura, provocano la dilatazione o il restringimento delle sostanze.

Ovviamente, anche il tappo e l'acqua sono soggetti a queste variazioni espandendosi o restringendosi a seconda che ci sia più caldo o freddo.Queste variazioni fanno si che, se con il caldo l'acqua, espandendosi, spinge fuori l'aria, con il freddo, restringendosi, la fa rientrare. È un po' come se la bottiglia respirasse.

cantinevino580

Abbiamo già detto che però è proprio l'ossigeno a provocare il deterioramento del vino, ecco perché la temperatura deve essere sempre costante, in modo da evitare questo ingresso di ossigeno all'interno della bottiglia.

Purtroppo mantenere la temperatura costante in casa non è sempre facile, dato che oggigiorno è difficile trovare case prive di sistemi di riscaldamento o di raffreddamento.

Sulla base di questa osservazione, potremo dire che uno dei luoghi in cui poi non bisogna tenere i vini è la cucina, visto gli sbalzi di temperatura che avvengono quando si accendono i fornelli.

Inoltre il vino, attraverso il tappo, assorbe facilmente gli odori che possono comprometterne il gusto, ecco perché oltre alla cucina, bisogna evitare anche dispense dove magari si tengono salumi o formaggi.

vini580

Infine, le alte temperature accelerano i processi di maturazione del vino, impedendo la formazione di quei sapori, la cui creazione necessita di tempi più lunghi. Data la difficoltà di mantenere costante la temperatura, ti consigliamo l'acquisto di un minifrigo cantinetta.

Questo dispositivo mantiene costante la temperatura (e in alcuni casi anche l'umidità). Se ti stai chiedendo se questo dispositivo abbia un costo notevole, non ti preoccupare, sappi che ha un costo assolutamente accessibile.

L'unico consiglio è di acquistarne uno che garantisca vibrazioni minime. Queste, infatti, potrebbero risollevare il sedimento che si viene a formare sul fondo. Per saperne di più visita questo sito ilminifrigo.com.

Evitare il "gusto di tappo"
L'umidità deve mantenersi intorno al 70%. Come già detto, una scarsa umidità potrebbe provocare un restringimento del tappo e, come conseguenza, provocare l'ingresso di aria all'interno della bottiglia.

bere vino580

D'altro canto, un eccesso di umidità potrebbe invece causare la formazione di muffe nel sughero. In questi casi ci troviamo di fronte al classico "gusto di tappo". In questo caso, se l'ambiente è troppo secco, potresti optare per un umidificatore che ti permette di aumentarne l'umidità.

Se invece l'umidità è eccessiva opta per un deumidificatore in senso stretto. In tutti i casi, per valutare che l'umidità sia quella giusta, munisciti di igrometro. Potresti avvalerti, in alternativa, come già detto, di una cantinetta dalle caratteristiche più avanzate.

Goût de Lumière: il "gusto di luce" 
Anche la luce potrebbe andare ad inficiare il sapore del vostro vino, accelerando l'invecchiamento dello stesso. A risentirne maggiormente sono i vini bianchi, soprattutto se imbottigliati in bottiglie poco colorate o trasparenti.

In Francia questo fenomeno si chiama Goût de Lumière (letteralmente tradotto in "gusto di luce"). Il vino risulta sgradevole al palato, con aromi che richiamano la gomma, la cipolla e il cavolo. Un metodo casalingo ma molto efficace è quello di avvolgere la bottiglie con della carta.

Per saperne di più visita ilminifrigo.com

Silvia Crimi

Share
comments

EVENTI

Wine&Siena

Il 27 e il 28 gennaio 2018 non perdete l'appuntamento con il gusto a Wine&Siena. Rit....

Terre di Toscana

Da domenica 4 marzo e lunedì 5 marzo 2018 a Lido di Camaiore (LU) torna uno degli event....

Sagra Del Broccolo Fiolaro di Creazzo

Nuova edizione, la 19a, della Sagra Del Broccolo Fiolaro di Creazzo.

Dal 12 al 2....

Bacco a Palazzo 2018 - il vino in visita a Ferrara

Ferrara nei giorni 20-21 gennaio 2018, riapre le porte alla terza edizione di Bacco a Pa....

39° Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè

Torna dal 20 al 24 gennaio 2018 a Rimini,  Sigep, giunta alla XXXIX edizione, la fi....

Il piacere

  • Venti chef per Ingruppo, in ricordo di Gualtiero Marchesi
    Venti chef per Ingruppo, in ricordo di Gualtiero Marchesi
  • Eleventy Uomo FW 2018-19, la tradizione inglese in chiave contemporanea
    Eleventy Uomo FW 2018-19, la tradizione inglese in chiave contemporanea
  • La ricetta di Massimo Sgobba: Fusilli con coriandoli di verdure
    La ricetta di Massimo Sgobba: Fusilli con coriandoli di verdure
  • Gialle&Co. Baked potatoes dal cuore italiano
    Gialle&Co. Baked potatoes dal cuore italiano
  • Dove c'è gusto in Abruzzo
    Dove c'è gusto in Abruzzo
  • Due Torri Hotel: il Libro Della Buonanotte per cullare i sogni
    Due Torri Hotel: il Libro Della Buonanotte per cullare i sogni
  • Stella Michelin a Christoph Bob del Monastero Santa Rosa
    Stella Michelin a Christoph Bob del Monastero Santa Rosa

SAPERNE DI PIU'

Bottega scelta per brindare all’apertura della presidenza italiana dell’Osce

L'11 gennaio 2018 è stato ufficialmente inaugurato a Vienna l'anno di presidenza italiana de....

2018, l’anno del nuovo Aspria Harbour Club

C'è aria di novità in casa Aspria. L'oasi di sport e benessere a pochi passi dal centro di ....

Eccellenze italiane, 92% tipicità nasce in piccoli comuni

Il 92% delle produzioni tipiche nazionali nasce nei comuni italiani con meno di cinquemila ab....

Premio Gambelli 2018, a Montepulciano la proclamazione del vincitore

Si avvicina l'attesissimo appuntamento con il Premio Giulio Gambelli, riconoscimento alla sua....

A Salerno la prima edizione di HospitalitySud

Il 2017 è stato un anno più che positivo per il turismo italiano con una crescita sostenuta....

SnowAle: rifugi in Fermento in Val di Sole

La migliore birra artigianale trentina incontra le specialità della Val di Sole: dieci appun....

Adele-C nuovo riferimento a Milano per gli amanti del design e dell'arredo

Un interno cortile al civico 11 di Via Marsala di Milano ha aperto le porte al mondo immagini....

La prima linea prêt-à -porter Fanga con la collaborazione di Alessandro Squarzi

 

In occasione di Pitti Uomo, Fanga presenta la prima linea prêt-à-porter, progettata i....

Officina36 partecipa per la prima volta a White Man & Woman

Per il proprio debutto in un salone italiano Officina36 ha scelto il White, un progetto nato ....

Frida raddoppia: dopo il Food&Drink apre il Pizza&Cucina

Il suo forte è la pizza, ma non mancherà la cucina d'autore. Frida Pizza&Cucina ha....

A Roma arriva la birra artigianale di Doppio Malto Brew Restaurant

Non è il solito posto dove prendere un semplice birra per una veloce pausa pranzo o per una ....

Dal Congresso Nazionale dei Cardiologi: il bergamotto è un salva cuore

Delle proprietà benefiche del bergamotto si è parlato al 78° Con....

LE ECCELLENZE DOP E IGP create in italiacuore 3

  • Pesca e Nettarina di Romagna IGP
    Pesca e Nettarina di Romagna IGP
  • Limone di Rocca Imperiale IGP, il succoso
    Limone di Rocca Imperiale IGP, il succoso
  • L'Italia delle meraviglie, Ficodindia di San Cono DOP
    L'Italia delle meraviglie, Ficodindia di San Cono DOP
  • Uva di Puglia IGP, la croccante
    Uva di Puglia IGP, la croccante
  • Capperi di Pantelleria IGP, gli afrodisiaci
    Capperi di Pantelleria IGP, gli afrodisiaci
  • Cipolla Rossa di Tropea IGP, dolce da gustare
    Cipolla Rossa di Tropea IGP, dolce da gustare
  • Peperone Senise IGP, una favola
    Peperone Senise IGP, una favola
  • Focaccia di Recco col formaggio IGP, la regina
    Focaccia di Recco col formaggio IGP, la regina
  • Pizza Napoletana STG, la bontà
    Pizza Napoletana STG, la bontà
  • Acciughe Sotto Sale del Mar Ligure IGP
    Acciughe Sotto Sale del Mar Ligure IGP
  • Liquirizia di Calabria DOP, il nero che piace
    Liquirizia di Calabria DOP, il nero che piace