• Al Cristallo di Cortina protagoniste le Cesarine
    Al Cristallo di Cortina protagoniste le Cesarine
  • La T-Shirt Night al Morgana Lounge Bar firmata Michael Roberts
    La T-Shirt Night al Morgana Lounge Bar firmata Michael Roberts
  • Griglie Roventi, quando il barbecue diventa folle
    Griglie Roventi, quando il barbecue diventa folle
  • Genova Porto Antico EstateSpettacolo
    Genova Porto Antico EstateSpettacolo
  • Mille eventi per un'estate ad Aprica
    Mille eventi per un'estate ad Aprica
  • I 5 migliori festival estivi dell'arte e della musica di strada in Europa
    I 5 migliori festival estivi dell'arte e della musica di strada in Europa

Seguici su...

Piaceri della Vita su FacebookPiaceri della Vita si googleplusPiaceri della Vita su TwitteryoutubePiaceri della Vita su Pinterest

Flash news

Heterochromic (Rosa e Carlo)

A Milano, Cracco in Galleria. Fino al 31 ottobre. 

Picasso

A Martina Franca (TA), Mesagne (BR) e Ostuni (BR). Fino al 4 novembre. 

Robert Doisneau: Le temps retrouvé

A Senigallia (AN), Palazzo del Duca. Fino al 2 settembre. 

Restituzioni 2018

A Torino, Venaria Reale. Fino al 16 settembre. 

World Masterpiece Theater

A Modena, Museo della Figurina. Fino al 22 luglio. 

Come conservare il vino: consigli per bere con piacere

vigneto580

Il vino è uno dei piaceri della vita. Ci aggrada durante pranzi conviviali con amici e parenti. Quando si ha un importante avvenimento da festeggiare si compra una pregiata bottiglia di vino.

Le bottiglie di vino, soprattutto quelle di un certo valore, non possono essere conservate alla buona: il vino è una bevanda pregiata, frutto di studi e duro lavoro, e come tale va mantenuta.

Si sa, il luogo ideale per la conservazione del vino è sicuramente la cantina, un luogo che ha le caratteristiche ottimali per mantenere al meglio il vino: la temperatura di circa 14°, la giusta luce e l'umidità intorno al 70% giocano infatti un ruolo importante.

Purtroppo però non tutti possiamo disporre di un locale adatto alla conservazione delle nostre pregiate bottiglie. Vogliamo quindi fornirti 4 consigli che faranno la differenza, permettendoti di gustare il vino al meglio.

vigneti580

Il nemico numero 1: l'ossigeno
Il vino non deve rimanere in contatto per troppo tempo con l'ossigeno. Questo, infatti, provoca l'ossidazione e, di conseguenza, un cattivo sapore. Come ci accorgiamo che i processi ossidativi hanno, purtroppo, fatto il loro corso?

Gli elementi da valutare sono due: il colore e, quasi inutile dirlo, il sapore. Il vino, che sia rosso o bianco, presenta un colore vivace. Quando, a causa dell'ossidazione, si è rovinato, ci accorgiamo subito che il colore non è esattamente quello che ci si aspetta.

Nel caso dei vini rossi ci si può trovare di fronte ad un colorito che tende al marroncino, nel caso dei vini bianchi, il colore tende all'ambrato. In entrambi i casi notiamo poca luminosità.

Ma la prova del nove la si ha all'assaggio. Un vino ossidato ha un sapore che tende all'amaro, l'acidità è praticamente assente ed è privo di quelle note aromatiche che caratterizzano ogni singola bottiglia.

cantina580

Per evitare che il vino si rovini a causa dell'ossigeno è bene che il tappo sigilli in maniera ermetica la bottiglia. Quest'ultimo, essendo in sughero, un materiale naturale, è molto soggetto alle condizioni ambientali.

Una scarsa umidità, l'eccessivo calore o forti vibrazioni potrebbero far perdere la sua efficacia, provocando così l'entrata di aria all'interno della bottiglia. Un trucco per evitare che il tappo si restringa a causa della poca umidità è quello di adagiare la bottiglia in maniera obliqua o addirittura in posizione orizzontale, in modo che il tappo sia sempre mantenuto umido dal vino stesso.

La temperatura costante: fondamentale per non rovinare il vino
La temperatura deve essere costante, in un range che va dai 10 ai 16°. Le variazioni di temperatura, provocano la dilatazione o il restringimento delle sostanze.

Ovviamente, anche il tappo e l'acqua sono soggetti a queste variazioni espandendosi o restringendosi a seconda che ci sia più caldo o freddo.Queste variazioni fanno si che, se con il caldo l'acqua, espandendosi, spinge fuori l'aria, con il freddo, restringendosi, la fa rientrare. È un po' come se la bottiglia respirasse.

cantinevino580

Abbiamo già detto che però è proprio l'ossigeno a provocare il deterioramento del vino, ecco perché la temperatura deve essere sempre costante, in modo da evitare questo ingresso di ossigeno all'interno della bottiglia.

Purtroppo mantenere la temperatura costante in casa non è sempre facile, dato che oggigiorno è difficile trovare case prive di sistemi di riscaldamento o di raffreddamento.

Sulla base di questa osservazione, potremo dire che uno dei luoghi in cui poi non bisogna tenere i vini è la cucina, visto gli sbalzi di temperatura che avvengono quando si accendono i fornelli.

Inoltre il vino, attraverso il tappo, assorbe facilmente gli odori che possono comprometterne il gusto, ecco perché oltre alla cucina, bisogna evitare anche dispense dove magari si tengono salumi o formaggi.

vini580

Infine, le alte temperature accelerano i processi di maturazione del vino, impedendo la formazione di quei sapori, la cui creazione necessita di tempi più lunghi. Data la difficoltà di mantenere costante la temperatura, ti consigliamo l'acquisto di un minifrigo cantinetta.

Questo dispositivo mantiene costante la temperatura (e in alcuni casi anche l'umidità). Se ti stai chiedendo se questo dispositivo abbia un costo notevole, non ti preoccupare, sappi che ha un costo assolutamente accessibile.

L'unico consiglio è di acquistarne uno che garantisca vibrazioni minime. Queste, infatti, potrebbero risollevare il sedimento che si viene a formare sul fondo. Per saperne di più visita questo sito ilminifrigo.com.

Evitare il "gusto di tappo"
L'umidità deve mantenersi intorno al 70%. Come già detto, una scarsa umidità potrebbe provocare un restringimento del tappo e, come conseguenza, provocare l'ingresso di aria all'interno della bottiglia.

bere vino580

D'altro canto, un eccesso di umidità potrebbe invece causare la formazione di muffe nel sughero. In questi casi ci troviamo di fronte al classico "gusto di tappo". In questo caso, se l'ambiente è troppo secco, potresti optare per un umidificatore che ti permette di aumentarne l'umidità.

Se invece l'umidità è eccessiva opta per un deumidificatore in senso stretto. In tutti i casi, per valutare che l'umidità sia quella giusta, munisciti di igrometro. Potresti avvalerti, in alternativa, come già detto, di una cantinetta dalle caratteristiche più avanzate.

Goût de Lumière: il "gusto di luce" 
Anche la luce potrebbe andare ad inficiare il sapore del vostro vino, accelerando l'invecchiamento dello stesso. A risentirne maggiormente sono i vini bianchi, soprattutto se imbottigliati in bottiglie poco colorate o trasparenti.

In Francia questo fenomeno si chiama Goût de Lumière (letteralmente tradotto in "gusto di luce"). Il vino risulta sgradevole al palato, con aromi che richiamano la gomma, la cipolla e il cavolo. Un metodo casalingo ma molto efficace è quello di avvolgere la bottiglie con della carta.

Per saperne di più visita ilminifrigo.com

Silvia Crimi

Share
comments

EVENTI

Vino è Musica a Grottaglie

La creta per trasformarsi in arte ha bisogno dei suoi tempi. Così come l'uva in vino. I....

World Dance Movement Festival 2018

Torna il grande appuntamento con la danza internazionale nel cuore della Puglia, che por....

Torna Calici di Stelle, vino, cultura e

Calici di Stelle nasce dall'idea di trasformare il periodo più poetico delle notti d'es....

Lonato in Festival

Quattro giorni di stupore e divertimento, per grandi e piccoli, con un mondo di meravigl....

Verignana Music Festival 2018

Dal 6 al 15 luglio 2018, a Palazzo di Varignana, luxury resort nelle colline bolognesi, ....

The Contemporary Chinese Fiber Art a Prato

Dal 27 giugno fino al 27 settembre 2018 il Museo di Tessuto di Prato ospita l'unica tapp....

20 anni museo Ötzi di Bolzano

Dal 15 al 22 settembre 2018 – in occasione della celebrazione dei 20 anni di apertura ....

Bolzano Danza

Dal 12 al 27 luglio 2018, sotto la direzione artistica di Emanuele Masi, Bolzano Danza s....

St. Magdalener Culinarium

Il 31 agosto 2018 dalle ore 17.00 si terrà una piacevole serata sotto il segno del famo....

Calici di stelle a Bolzano

Buon vino, atmosfera suggestiva, prelibatezze gastronomiche attendono i visitatori della tradizio....

Il piacere

  • A Milano Moda Uomo il futuro maschile è fusion
    A Milano Moda Uomo il futuro maschile è fusion
  • Premiata a Firenze Eva Desiderio, acuta penna della critica di moda
    Premiata a Firenze Eva Desiderio, acuta penna della critica di moda
  • Bottega apre un nuovo Prosecco Bar a Muscat
    Bottega apre un nuovo Prosecco Bar a Muscat
  • Il lusso culturale di The Merchant of Venice
    Il lusso culturale di The Merchant of Venice
  • Emanuela Biffoli SS19
    Emanuela Biffoli SS19
  • Jenny Monteiro per AltaRoma
    Jenny Monteiro per AltaRoma
  • Fantinel Prosecco, un prestigio sempre più globale
    Fantinel Prosecco, un prestigio sempre più globale
  • Salento Book Festival, non solo libri
    Salento Book Festival, non solo libri
  • Come riconoscere
    Come riconoscere "iLcamone", quello vero

SAPERNE DI PIU'

“Bandiera Verde” di Legambiente alle Cantine Ferrari

Le Cantine Ferrari ottengono una delle 15 bandiere verdi 2018, assegnate da Legambiente il 30....

I Cavalieri del Lavoro del Vino alle Cantine Ferrari

Ogni anno, da ormai sette anni, c'è un appuntamento speciale e molto atteso che riunisce i C....

Daniel Canzian eletto nuovo membro del board europeo Jre

Daniel Canzian è stato eletto nuovo membro del board europeo dell'Associazione Jeunes Restau....

A Pitti Filati si parla di sostenibilità

La sostenibilità, per i filati e i tessuti, significa anche utilizzo di materiali riciclati ....

LE ECCELLENZE DOP E IGP create in italiacuore 3

  • San Daniele DOP, dolce e delicato
    San Daniele DOP, dolce e delicato
  • Valtellina Casera DOP, l'inimitabile
    Valtellina Casera DOP, l'inimitabile
  • Limone di Rocca Imperiale IGP, il succoso
    Limone di Rocca Imperiale IGP, il succoso
  • Asparago Verde di Altedo IGP, il tenero
    Asparago Verde di Altedo IGP, il tenero
  • Liquirizia di Calabria DOP, il nero che piace
    Liquirizia di Calabria DOP, il nero che piace
  • Basilico Genovese DOP, l'inimitabile
    Basilico Genovese DOP, l'inimitabile
  • I prodotti freschi di Giugno
    I prodotti freschi di Giugno