• Stella Michelin all'Osteria Arborina di Andrea Ribaldone
    Stella Michelin all'Osteria Arborina di Andrea Ribaldone
  • Cena dell'Orsa Maggiore con 7 stelle
    Cena dell'Orsa Maggiore con 7 stelle
  • Villa Laura Resort, vacanza da relax
    Villa Laura Resort, vacanza da relax
  • Valtellina in bianco
    Valtellina in bianco
  • Al castello di Santa Severa il kimono diventa protagonista
    Al castello di Santa Severa il kimono diventa protagonista

Seguici su...

Piaceri della Vita su FacebookPiaceri della Vita si googleplusPiaceri della Vita su TwitteryoutubePiaceri della Vita su Pinterest

Flash news

Le nuove frontiere della pittura

Milano, Fondazione Stelline. Fino al 25 febbraio 2018

Triennale della fotografia italiana

A Venezia, Palazzo Ca' Zenobio. Fino al 9 dicembre 2017. 

Milano e la mala

A Milano, Palazzo Morando. Fino alll'11 febbraio 2018

Rubaldo Merello

Al Palazzo Ducale di Genova. Fino al 4 febbraio 2018. 

Cube - Compressi

Torino, Creativity Oggetti. Fino al 25 novembre. 

Mounir Fatmi

Rassegna dell'artista marocchino a Milano, Officine dell'Immagine. Fino al 7 gennaio 2018. 

Opus Alchymicum

Personale dell'artista lettone Lolita Timofeeva. A Napoli, Castel dell'Ovo. Dal 27 ottobre al 2 dicembre 2017. 

Forever never comes

A Grosseto, Museo Archeologico e d'arte della Maremma. Fino al 26 gennaio 2018. 

Il miglior sommelier della Toscana

È Davide D'Alterio, della delegazione di Firenze.

Come conservare il vino: consigli per bere con piacere

vigneto580

Il vino è uno dei piaceri della vita. Ci aggrada durante pranzi conviviali con amici e parenti. Quando si ha un importante avvenimento da festeggiare si compra una pregiata bottiglia di vino.

Le bottiglie di vino, soprattutto quelle di un certo valore, non possono essere conservate alla buona: il vino è una bevanda pregiata, frutto di studi e duro lavoro, e come tale va mantenuta.

Si sa, il luogo ideale per la conservazione del vino è sicuramente la cantina, un luogo che ha le caratteristiche ottimali per mantenere al meglio il vino: la temperatura di circa 14°, la giusta luce e l'umidità intorno al 70% giocano infatti un ruolo importante.

Purtroppo però non tutti possiamo disporre di un locale adatto alla conservazione delle nostre pregiate bottiglie. Vogliamo quindi fornirti 4 consigli che faranno la differenza, permettendoti di gustare il vino al meglio.

vigneti580

Il nemico numero 1: l'ossigeno
Il vino non deve rimanere in contatto per troppo tempo con l'ossigeno. Questo, infatti, provoca l'ossidazione e, di conseguenza, un cattivo sapore. Come ci accorgiamo che i processi ossidativi hanno, purtroppo, fatto il loro corso?

Gli elementi da valutare sono due: il colore e, quasi inutile dirlo, il sapore. Il vino, che sia rosso o bianco, presenta un colore vivace. Quando, a causa dell'ossidazione, si è rovinato, ci accorgiamo subito che il colore non è esattamente quello che ci si aspetta.

Nel caso dei vini rossi ci si può trovare di fronte ad un colorito che tende al marroncino, nel caso dei vini bianchi, il colore tende all'ambrato. In entrambi i casi notiamo poca luminosità.

Ma la prova del nove la si ha all'assaggio. Un vino ossidato ha un sapore che tende all'amaro, l'acidità è praticamente assente ed è privo di quelle note aromatiche che caratterizzano ogni singola bottiglia.

cantina580

Per evitare che il vino si rovini a causa dell'ossigeno è bene che il tappo sigilli in maniera ermetica la bottiglia. Quest'ultimo, essendo in sughero, un materiale naturale, è molto soggetto alle condizioni ambientali.

Una scarsa umidità, l'eccessivo calore o forti vibrazioni potrebbero far perdere la sua efficacia, provocando così l'entrata di aria all'interno della bottiglia. Un trucco per evitare che il tappo si restringa a causa della poca umidità è quello di adagiare la bottiglia in maniera obliqua o addirittura in posizione orizzontale, in modo che il tappo sia sempre mantenuto umido dal vino stesso.

La temperatura costante: fondamentale per non rovinare il vino
La temperatura deve essere costante, in un range che va dai 10 ai 16°. Le variazioni di temperatura, provocano la dilatazione o il restringimento delle sostanze.

Ovviamente, anche il tappo e l'acqua sono soggetti a queste variazioni espandendosi o restringendosi a seconda che ci sia più caldo o freddo.Queste variazioni fanno si che, se con il caldo l'acqua, espandendosi, spinge fuori l'aria, con il freddo, restringendosi, la fa rientrare. È un po' come se la bottiglia respirasse.

cantinevino580

Abbiamo già detto che però è proprio l'ossigeno a provocare il deterioramento del vino, ecco perché la temperatura deve essere sempre costante, in modo da evitare questo ingresso di ossigeno all'interno della bottiglia.

Purtroppo mantenere la temperatura costante in casa non è sempre facile, dato che oggigiorno è difficile trovare case prive di sistemi di riscaldamento o di raffreddamento.

Sulla base di questa osservazione, potremo dire che uno dei luoghi in cui poi non bisogna tenere i vini è la cucina, visto gli sbalzi di temperatura che avvengono quando si accendono i fornelli.

Inoltre il vino, attraverso il tappo, assorbe facilmente gli odori che possono comprometterne il gusto, ecco perché oltre alla cucina, bisogna evitare anche dispense dove magari si tengono salumi o formaggi.

vini580

Infine, le alte temperature accelerano i processi di maturazione del vino, impedendo la formazione di quei sapori, la cui creazione necessita di tempi più lunghi. Data la difficoltà di mantenere costante la temperatura, ti consigliamo l'acquisto di un minifrigo cantinetta.

Questo dispositivo mantiene costante la temperatura (e in alcuni casi anche l'umidità). Se ti stai chiedendo se questo dispositivo abbia un costo notevole, non ti preoccupare, sappi che ha un costo assolutamente accessibile.

L'unico consiglio è di acquistarne uno che garantisca vibrazioni minime. Queste, infatti, potrebbero risollevare il sedimento che si viene a formare sul fondo. Per saperne di più visita questo sito ilminifrigo.com.

Evitare il "gusto di tappo"
L'umidità deve mantenersi intorno al 70%. Come già detto, una scarsa umidità potrebbe provocare un restringimento del tappo e, come conseguenza, provocare l'ingresso di aria all'interno della bottiglia.

bere vino580

D'altro canto, un eccesso di umidità potrebbe invece causare la formazione di muffe nel sughero. In questi casi ci troviamo di fronte al classico "gusto di tappo". In questo caso, se l'ambiente è troppo secco, potresti optare per un umidificatore che ti permette di aumentarne l'umidità.

Se invece l'umidità è eccessiva opta per un deumidificatore in senso stretto. In tutti i casi, per valutare che l'umidità sia quella giusta, munisciti di igrometro. Potresti avvalerti, in alternativa, come già detto, di una cantinetta dalle caratteristiche più avanzate.

Goût de Lumière: il "gusto di luce" 
Anche la luce potrebbe andare ad inficiare il sapore del vostro vino, accelerando l'invecchiamento dello stesso. A risentirne maggiormente sono i vini bianchi, soprattutto se imbottigliati in bottiglie poco colorate o trasparenti.

In Francia questo fenomeno si chiama Goût de Lumière (letteralmente tradotto in "gusto di luce"). Il vino risulta sgradevole al palato, con aromi che richiamano la gomma, la cipolla e il cavolo. Un metodo casalingo ma molto efficace è quello di avvolgere la bottiglie con della carta.

Per saperne di più visita ilminifrigo.com

Silvia Crimi

Share
comments

EVENTI

Madonna dle Cuiette, Madonna degli gnocchi

Non c'è famiglia contadina e valligiana del territorio cuneese pedemontano che non cono....

La Nocciola in tavola

La Nocciola Piemonte IGP torna al centro della grande ristorazione europea. Lunedì 27 n....

A PizzaUp si parla di Cereali Antichi

Compie 12 anni PizzaUp, il simposio tecnico sulla pizza italiana organizzato da Universi....

Al via la quarta edizione dell’ Italia Beer Festival-Pub edition

Il weekend che va dal 10 al 12 novembre 2017 andrà in scena la quarta edizione dell'IBF....

Cena benefica al buio in Cantina Valpolicella Negrar

Un'occasione per riflettere, confrontarsi e divertirsi, mettendosi alla prova: è quanto....

Guido Scarabottolo I Ragazzi del Bazar di Kashan

Lo spazio Mutty di Castiglione delle Stiviere (MN) ospiterà dal 10 novembre al 9 dicemb....

Bellinzona '800. Metamorfosi moderna, fra arte e birre artigianali

Sabato 11 e domenica 12 novembre 2017, Bellinzona racconta la storia d'Europa in occasio....

L’Approdo del Gusto a Marina di Scarlino

A Marina di Scarlino (GR) la qualità si fa arte. Uno dei luoghi più esclusivi della To....

DAL 28 OTTOBRE AL 26 NOVEMBRE IN UMBRIA  LA XX° EDIZIONE DI FRANTOI APERTI

Dal 28 ottobre al 26 novembre 2017 si terrà la XX edizione di Frantoi Aperti in Umbria,....

Parma incontra Alba

La cucina è l'arte alchemica dell'accostamento e dell'incontro di consistenze e sapori ....

Il piacere

  • Ecrudo, il nuovo salotto di Milano
    Ecrudo, il nuovo salotto di Milano
  • La ricetta di M. Sgobba: Risotto con radicchio zenzero e uva sultanina
    La ricetta di M. Sgobba: Risotto con radicchio zenzero e uva sultanina
  • Stella Michelin a Christoph Bob del Monastero Santa Rosa
    Stella Michelin a Christoph Bob del Monastero Santa Rosa

SAPERNE DI PIU'

E’ il Palazzi IGT 2015 Tenuta di Trinoro il miglior vino del Merano WineFestival

Premiato ieri sera al Cinema Ariston il miglior vino del Merano WineFestival. E' il toscano P....

Nasce Vino Fico Festival, per i giovani produttori emergenti di tutta Italia

Presentato al Merano WineFestival (10-14 novembre) il progetto Vino Fico Festival, l'evento i....

A Grinzane Cavour l'Asta mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

C'è grande attesa per l'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba, giunta quest'anno alla 18ª....

Bisol celebra a Venissa l’Ostrica Bretone

Domenica 5 novembre 2017, Venissa Ambasciata Italiana della Confraternita dell'Ostrica di Bre....

Oltrepò WineMi Week al via a Milano

A Milano presso Chic'n Quick Trattoria Moderna di Claudio Sadler è stato presentato alla sta....

Ruinart presenta i suoi nuovi millesimati nel sud Italia

Nella suggestiva cornice di Borgo Egnazia, a Fasano (BR), dove genuine tradizioni locali....

Sabato 21 ottobre, la Distilleria Caffo apre le porte a Rete 4 con Luca Sardella

Andrà in onda sabato 21 ottobre 2017, alle ore 12, la puntata di "Parola di Pollice Verde" c....

In libreria Un caffè in Veneto del caffesperto Andrej Godina

Se siete amanti del caffè o se la storia di questo nettare degli dei vi incuriosisce, non pe....

 Life: viaggio nella moda alla Palazzina di Stupinigi

Domenica 8 Ottobre 2017 alla Palazzina di Caccia di Stupinigi  (TO) nuovo appuntamento c....

Domenica esclusiva con cena a buffet al ristorante Riad Yacout

Il Riad Yacout di Milano propone tutte le domeniche cena a buffet  (....

A ROMA, ANTEPRIMA VITIGNOITALIA 2018

VitignoItalia debutta a Roma. E lo fa in grande stile, partecipando al Festival della Gastron....

La vendemmia di Montenapoleone è solidale

Uno degli appuntamenti più attesi dell'ottava edizione de "La Vendemmia", a Milano dal 9 al ....

LE ECCELLENZE DOP E IGP create in italiacuore 3

  • Pesca e Nettarina di Romagna IGP
    Pesca e Nettarina di Romagna IGP
  • Limone di Rocca Imperiale IGP, il succoso
    Limone di Rocca Imperiale IGP, il succoso
  • L'Italia delle meraviglie, Ficodindia di San Cono DOP
    L'Italia delle meraviglie, Ficodindia di San Cono DOP
  • Uva di Puglia IGP, la croccante
    Uva di Puglia IGP, la croccante
  • Capperi di Pantelleria IGP, gli afrodisiaci
    Capperi di Pantelleria IGP, gli afrodisiaci
  • Cipolla Rossa di Tropea IGP, dolce da gustare
    Cipolla Rossa di Tropea IGP, dolce da gustare
  • Peperone Senise IGP, una favola
    Peperone Senise IGP, una favola
  • Focaccia di Recco col formaggio IGP, la regina
    Focaccia di Recco col formaggio IGP, la regina
  • Pizza Napoletana STG, la bontà
    Pizza Napoletana STG, la bontà
  • Acciughe Sotto Sale del Mar Ligure IGP
    Acciughe Sotto Sale del Mar Ligure IGP
  • Liquirizia di Calabria DOP, il nero che piace
    Liquirizia di Calabria DOP, il nero che piace