InfernoAssoluto: il nuovo sorbetto di Carapina ispirato al film Inferno

inferno assoluto sorbetto carapina

InfernoAssoluto è il nome del nuovo sorbetto che si può gustare da Carapina a Firenze e a Roma.Ideato da Simone Bonini, è ispirato a Inferno: il film che, tratto dall'omonimo romanzo bestseller di Dan Brown, il regista Ron Howard sta girando in questi giorni a Firenze.

Protagonista Tom Hanks che, sempre nei panni del professore Robert Landgon dell'Università di Harvard questa volta è alle prese con i simboli della Divina Commedia di Dante Alighieri.

InfernoAssoluto è una variazione del NeroAssoluto, uno dei must di Carapina: un sorbetto realizzato solo con acqua e cioccolato. "InfernoAssoluto – spiega Simone Bonini – è un sorbetto a base di cioccolato 90% realizzato con un blend che ho preparato, a cui viene aggiunto peperoncino in infusione.

L'idea è nata pensando ai colori del sorbetto che richiamano nell'immaginario collettivo gli inferi, conferendo a questo gusto quell'alone di mistero che contraddistingue l'Inferno dantesco, la sua storia e in qualche modo anche la nostra città".

Si tratta del primo sorbetto di Carapina dedicato al mondo del cinema: solitamente i gusti proposti nascono dalle esperienze di vita di Simone Bonini, dalle sue letture, dalle contaminazioni con il mondo dell'arte.

"Fin dall'apertura di Carapina – commenta Simone Bonini – ho invece dedicato un gusto alla storia culinaria italiana con il gelato alla Crema dell'Artusi. Il gelato Carapina – prosegue – è sempre stato ispirato dalla cucina, dalle nostre tradizioni, dovendo rappresentarle.

Dovendo trasferire la cucina toscana e i suoi dolci, mi sono subito chiesto perché, invece dei soliti gusti artificiali, non proporre dei gusti ispirati alle vere ricette della cucina italiana e toscana in particolare, ai veri rappresentanti storici, a quei pionieri come Pellegrino Artusi".

Carapina nasce nel 2008 a Firenze come una vera e propria startup per volere del suofondatore, l'imprenditore Simone Bonini. Il primo locale apre in piazza Oberdan a Firenze e fin da subito fa tendenza nel mondo della gelateria.

Tutto ciò che si trova al suo interno diventa una chiave di svolta per il settore: dall'arredamento ai colori, dal laboratorio a vista al banco a pozzetti. Due anni dopo la prima apertura, nel marzo 2010, Simone Bonini apre il secondo punto vendita: Carapina arriva in pieno centro storico a Firenze, a due passi dal Ponte Vecchio.

Stessa tipologia di negozio, stesso linguaggio e identico modo di interpretare il gelato: materie prime di qualità, prodotti rigorosamente di stagione, pochi gusti che si alternano quotidianamente, l'ideazione e la paternità di quello che è stato definito il Gelato Gastronomico.

Nell'aprile 2014 Carapina apre il terzo punto vendita, questa volta a Roma, con un locale che rispecchia la filosofia dei due negozi di Firenze, ma che proietta il mondo della gelateria, in quello che Simone definisce "il futuro!".

Infatti in tutti i negozi Carapina il logo si trasforma in tramezzino, finger food, birra, caffè, brioche, pasta, non limitandosi al semplice cono o coppetta.

Simone Bonini ribalta nuovamente il concetto di gelateria che da Carapina è stile di vita, contaminazione, esperienze, anzi, come usa comunicare sui social, #carapina è #happyness.

Per maggiori informazioni: www.carapina.it 

Share
comments

Saperne di più