Il Touring Club Italiano premia l’olio extravergine Toscano Igp

olio toscano580a

Il Premio, ideato nel 2000 dal Corpo Consolare toscano del Touring Club Italiano e promosso d'intesa con la Regione Toscana, è giunto alla sua XV edizione.

È un riconoscimento assegnato annualmente a realtà artistiche, ambientali, produttive, culturali e sociali tipiche della terra di Toscana, che ben ne traducano e rappresentino nel mondo l'immagine di pregio.

L’edizione 2014 è rivolta ai prodotti agricoli e agroalimentari a denominazione protetta, in collaborazione con l’Assessorato all'Agricoltura della Regione Toscana, e al progetto Vetrina Toscana: la rete di ristoranti e botteghe che promuovono i prodotti tipici del territorio.

Il premio del Touring vuole sottolineare i molteplici legami tra i prodotti e i luoghi d'origine secondo un'idea di sviluppo territoriale integrato, all'insegna della qualità e verrà consegnato a Volterra, venerdì 20 febbraio nella Sala del Maggior Consiglio a Palazzo dei Priori.

“L’olio extravergine di oliva Toscano IGP, afferma il presidente del Consorzio Fabrizio Filippi, rappresenta la più importante denominazione a livello italiano nel settore degli oli certificati.

E’ il risultato del lavoro di oltre undicimila soci che si è sempre adoperato per salvaguardare il prodotto dalla banalizzazione commerciale e dalla perdita dell’identità territoriale.

Siamo orgogliosi di ricevere questo premio da un’importante e prestigiosa organizzazione che da sempre agisce nella valorizzazione e comunicazione dei valori e delle ricchezze appartenenti al territorio italiano, dove l’olio Toscano IGP si colloca a pieno titolo.

”Questo appuntamento si inserisce all’interno di un quadro congiunturale assai delicato per non dire critico di tutto il comparto oleario, non soltanto toscano, con forti ripercussioni in termini produttivi ed economici per l’intera filiera. Ancor di più pertanto un ulteriore motivo di incoraggiamento e di buoni auspici per una prossima campagna olivicola capace di cancellare questo brutto ricordo.

Delle 26 fra Dop e Igp della Toscana ne sono state scelte 10, considerate come rappresentative di tutte le altre, per le quali è stato varato un calendario di iniziative che verranno realizzate in tutta la Toscana.

I dieci prodotti Dop e Igp prescelti sono: il Fagiolo di Sorana, il Lardo di Colonnata; la farina di Neccio della Garfagnana, gli oli extravergini di oliva, Chianti Classico Dop, Seggiano Dop e Toscano Igp, il Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale IGP, la Cinta Senese DOP e l'Agnello del Centro Italia IGP, e il Panforte di Siena IGP .

Da 120 anni la filosofia del Touring è proprio questa: viaggiare per conoscere e per conoscersi. Anche attraverso il cibo. E come si legge nella "Guida gastronomica d'Italia" - edita dal TCI nel 1931 - "se una data specialità piace, è necessario sapere dove proprio la si può gustare autentica, genuina, perfetta".

Share
comments

Saperne di più