Miss Bee, costumi di charme

modello Tricot 400C'è un appuntamento che ogni anno fa trepidare milioni di donne, puntuale come un orologio e più temibile della scadenza della dichiarazione dei redditi: la prova costume.

Non importa avere fisicità skinny o curvy né importa l'età anagrafica, non contano estrazione sociale, culturale, mestiere fatto: la paura del costume accomuna democraticamente tutte.

C'è chi si dà a diete e rimedi dell'ultima ora, chi conta di raccogliere i frutti di un anno di sacrifici in palestra e chi pensa a vacanze alternative pur di evitare la prova: nessuna o quasi scampa alla psicosi.

Che piaccia o no, discorsi sociologici a parte, la prova costume è spesso il banco di prova dell'autostima di tutto un anno: dato che anche quest'anno è alle porte, proviamo a pensare a qualcosa che faccia tornare un sorriso.

modello Chloe200La linea di costumi Miss Bee si caratterizza per colori e stampe di charme che vogliono esprimere tutta la freschezza e la vitalità tipicamente sudamericane: il brand nasce proprio così, come una sorta di scommessa nata dopo un viaggio in Brasile. Un esperimento riuscito, visto che quella di quest'anno è la terza collezione.

Le nuance brillanti garantiscono una sferzata di energia e le forme si ispirano alle linee brasiliane, rivisitate per adattarsi ai fisici europei: il risultato è una collezione di bikini e di costumi divertenti e sofisticati al tempo stesso, con dettagli che giocano con una giusta dose di sfrontatezza. Sono sgambati al punto giusto e c'è anche il costume intero con un modello che – non a caso – porta il nome Grace.

I modelli sono tanti, dal Basic fino ad arrivare a Crochet e Tricot che giocano con l'uncinetto e a Shanti, dotato di ruche che accompagnano – senza nascondere o penalizzare – le forme più rotonde.

Freschissima modello Grace200l'idea degli abiti da portare in coordinato oppure indipendenti: il tessuto è studiato per essere riposto senza problemi in valigia e accompagnarci ovunque, in spiaggia al mattino e all'aperitivo alla sera, aggiungendo magari qualche bracciale colorato.

Le fantasie riprendono quelle dei costumi e i modelli sono due, un prendisole asimmetrico con spalline sottili e un abitino lungo con bustier a fascia dritta. Il problema prova costume non è risolto del tutto, ma con questi costumi possiamo provare ad affrontarla con un sorriso. E con un po' di ironia e autoironia.


Emanuela Pirré

Share
comments

Moda