Septwolves l’avanguardia cinese sfila a Milano

septwolves580a

La nuova Cina avanza. Consumatori che cercano personalità e lusso accessibile; contaminazioni fra tradizione e un futuro che tracima dagli argini del presente.

Septwolves, il brand più forte del menswear cinese, incarna il new mood contemporaneo, il nuovo stilema glam futuristic ha sfilato nella location post industriale dell'ex Ansaldo.

La grinta, la fierezza dell'archetipo, il Lupo che da' nome e effigie al brand, incontrano stampe floreali traslate in grafismi per rendere l'anima di una Cina protesa al futuro, pronta a competere con il fashion internazionale.

Un check potente, nero, scuote giacche e bomber slim ma lascia filtrare stampe pavone e fiori carminio doppiati in voile. Camicie lunghe, veri e propri short dress, rivisitano la tunica in omaggio ad archetipi cinesi, come un Demiurgo che media fra giacca e pantalone loose.

Il purismo total white dilaga, minimalista, scosso da grafismi di forte impatto visivo. La tradizione occhieggia, qua e là, a rivelare la potenza di una storia millenaria.

septwolves580b

Ricami Thai, con il simbolismo del pavone richiamato costantemente. Colli e tasche alla Mao Tse Tung, su vesti tradizionali che il designer Colin Jiang trasmuta abilmente in pezzi iper cool, da giustapporre per ottenere outfit stratificati che sfruttano la potenza del bianco ottico.

L'attitudine generale è over, con pantaloni morbidi, contrasti materici che giocano sul sistema binario lucido/opaco, leggero/pesante, lieve e corposo. Lino e seta, pattern etnici.

E i due elementi portanti del brand nato in Cina 25 anni fa: il fiore di erythrina, con il suo punto cromatico rosso rubino importato dalle grafiche digitali e a tratti cyber; la semantica del lupo, che porta nella moda un guizzo di aggressività, come una folata di vento su una pianura lineare e dai contorni precisi.

La Cina sta cambiando. Parla un linguaggio diverso, costruito sulla contaminazione e sulla condivisione di mondi differenti. Septwolves ne esprime la nuova linfa vitale. 

Septwolves, nato nel 1990, è oggi il terzo gruppo di abbigliamento in Cina: nel 2014 il fatturato ha sfiorato il mezzo miliardo di euro e la rete di negozi, diretti ma soprattutto in franchising, è arrivata a4mila punti vendita.

 

Share
comments

Moda