Cipolla Rossa di Tropea IGP, dolce da gustare

cipolle580

La Cipolla Rossa di Tropea Calabria Igp è un ortaggio appartenente alla specie Allium Cepa nelle varietà Tondo Piatta o Primaticcia, Mezza Campana o Medio, Precoce e allungata di maturazione tardiva. È di forma rotonda od ovoidale, è composta da varie tuniche concentriche carnose di colorito bianco e con involucro rosso.

La sua dolcezza dipende dal microclima particolarmente stabile nel periodo invernale, senza sbalzi di temperatura, reso mite dalla vicinanza del mare e dai terreni freschi e limosi, che determinano le caratteristiche pregiate del prodotto. È composta da varie tuniche concentriche carnose di colorito bianco e con involucro rosso.

Area di produzione
Comprende la fascia tirrenica di alcuni comuni in provincia di Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia, nella regione Calabria. Famosa nel mondo per il suo profumo e per la sua leggerezza, si distingue dalle altre varietà per la sua dolcezza.

Cenni storici
L'origine della Cipolla Rossa di Tropea IGP è strettamente legata al ritrovamento di fossili in Paesi situati nell'Asia centro-occidentale. Documenti rinvenuti successivamente consentono di affermare che già nel 3.000 a.C. la cipolla era conosciuta e consumata dagli Egiziani.

cipolla campo580

Successivamente, grazie a popoli come i Fenici, gli Assiri e i Babilonesi la coltura fu introdotta nei Paesi del Mediterraneo. Sono numerose le citazioni latine che fanno supporre che la coltura fosse considerata, già all'epoca, un alimento basilare nelle diete dei popoli.

Con l'intensificarsi degli scambi commerciali, la cipolla fu conosciuta e apprezzata in tutte le parti del mondo. In Calabria, sembra che la cipolla sia stata introdotta dai Fenici nella zona del Vibonese e, grazie a importanti vie commerciali dell'epoca come il porto di Parghelia, diffondendosi in quel tratto di costa tra i mari "Lamentino" e “Viboneto” che va da Amantea a Capo Vaticano (Strabone lib.6 e Aristotele lib.7 De Repubblica ).

Ben apprezzata nel Medio Evo e nel Rinascimento, considerata principale prodotto dell'alimentazione e dell'economia locale, veniva barattata in loco, venduta ed esportata via mare in Tunisia, Algeria e Grecia. Ci sono molte testimonianze scritte da viaggiatori che arrivano in Calabria fra il '700 e l'800 e visitando la costa tirrenica da Pizzo a Tropea raccontano delle comuni cipolle rosse.

Questo prodotto si diffonderà con maggiore intensità nel periodo borbonico, quando verrà introdotta e richiesta dai mercati del Nord Europa, diventando ben apprezzata così come raccontano G. Valente e Marafioti, Barrio, Fiore in Studi sulla Calabria di Leopoldo Pagano (1901) che narra anche sulla forma di bulbo e delle rosse bislunghe di Calabria.

cipolla tropea580

I primi e organizzati rilevamenti statistici sulla coltivazione della cipolla in Calabria sono riportati nell'Enciclopedia agraria Reda (1936-39). Con l'intensificarsi degli scambi commerciali alla metà del 1950, fu anche conosciuta e apprezzata nei mercati d'Oltreoceano.

Gastronomia
Ingrediente basilare della cucina mediterranea esercita le sue proprietà anche nel campo sanitario. Ottima da utilizzare cruda con le insalate estive di pomodori freschi, olive e origano. Ingrediente fondamentale per fare la marmellata da accompagnare a formaggi e carni lesse o da utilizzare per la frittata con cipolle e patate o lo stufato di calamari e fagioli.

Si conserva fresca per pochi giorni mentre essiccata può essere conservata a lungo. Il cipollotto e la cipolla da consumo fresco sono indicate per la preparazione di insalate in abbinamento con altre verdure e formaggi. Talvolta vengono utilizzare anche le code del prodotto fresco, per la realizzazione di frittate.

La cipolla disidratata viene usata prevalentemente nella preparazione di sughi. I bulbi di piccolo calibro sono ottimi per la preparazione dei sottaceti. Piatti tipici sono la zuppa di cipolla alla tropeana, le cipolle gratinate, la frittata alla contadina e le cipolle fritte croccanti.

cipolle580 affettate

Proprietà nutritive
Le cipolle sono composte per il 90% di acqua, 1% di proteine, pochissimi grassi e alcuni elementi minerali di rilievo. Mentre nelle caratteristiche nutrizionali contiene fibra, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, tiamina, riboflavina, niacina, vitamina A e C.

La piccola quota di fibra costituita soprattutto da fruttani (un polimero del fruttosio) che dal punto di vista nutrizionale riveste importanza in quanto essendo un polisaccaride indigeribile è substrato per la flora batterica intestinale. Questo fa sì che l'equilibrio della flora batterica intestinale venga spostato a favore della flora bifida (a scapito di quella putrefettiva) con documentati risvolti benefici sulla salute.

Una delle sue proprietà è quella di essere un sedativo naturale, utile a conciliare il sonno, tonificare vene e arterie ed esercitare inoltre un'azione benefica sulla diuresi e sulla ipertensione.

Consorzio di tutela Cipolla Rossa di Tropea Calabria
Largo Ruffa
89861 Tropea (VV)
Tel. +39 0963 42149
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Share
comments

Altri prodotti DOP IGP